giovedì 19 novembre 2015

Occhio al Libro: "Appena prima dell'alba"

In attesa di riuscire prima o poi a postare una recensione, continuo a segnalarvi altri romanzi interessanti. Ricordate che sono sempre in navigazione alla ricerca di piccoli tesori nascosti e ultimamente sembra che ve ne siano parecchi. Non ho letto il libro quindi mi baso sulla trama e devo dire che questo romanzo di Virginia Graziani mi ispira molto. Se poi riuscissi anche a leggere qualcosa ultimamente... Ma cambiamo discorso che è meglio.

SCHEDA LIBRO:

Titolo: "Appena prima dell'Alba"
Autore: Virginia Graziani
Genere: Thriller
Editore: Eden Editori
Formato: cartaceo
Pag: 400

Link per l'acquisto:

LA TRAMA:

Il prestigioso istituto St. Moise dà il via all'annuale festa di fine anno con la tradizionale "caccia all'indirizzo" per scoprire il luogo del party. Seguendo gli indizi riportati su dei biglietti di carta, quindici studenti provenienti da diverse parti del mondo scompaiono nel nulla. Col passare delle ore, e poi dei giorni, i ragazzi rimasti bloccati in un vecchio monastero cercano di sopravvivere costretti a confrontarsi con gli altri e a fronteggiare le proprie paure, i segreti, i limiti. Mentre emergono nel gruppo i primi scontri e alleanze, sentimenti e amicizie, la convivenza si complica drasticamente: ben presto, infatti, gli studenti si accorgono che qualcuno dall'esterno fornisce loro del cibo, e per la prima volta vedono insorgere l'agghiacciante possibilità di essere stati attirati in una trappola. A incappare in questa disavventura, vi sono tra gli altri, il viziato figlio del Rettore del St. Moise, uno spagnolo con la fama da ladro, un ex soldato italiano reduce dall'Afghanistan tormentato dagli incubi, un canadese con il volto deturpato dal fuoco, una sensitiva di origini indiane, il machiavellico e sarcastico Gerard McFallon, e un americano che sembra non possedere alcun passato.

Quando ho letto per la prima volta la trama di questo romanzo, ho subito pensato che potesse virare verso l'horror... e io non amo l'horror. Invece l'autrice mi ha assicurato che non è così. Le sue parole sono state queste:

"Il mio libro, benché classificato come thriller, è in realtà incentrato sui personaggi, sulle relazioni che essi sviluppano tra di loro, sull'amicizia, la famiglia, l'amore. Mi piaceva l'idea che un gruppo di ragazzi di cultura differente, fosse costretto alla convivenza, in modo tale da lasciare emergere una diversa natura a seconda della rispettiva indole.
Poi c'è dell'altro, c'è sempre dell'altro!"

Misteriosa e intrigante al punto giusto devo dire.

Ma chi è Virginia?

Virginia è nata nel 1988 e ha all'attivo la pubblicazione di tre romanzi ("Corna di Capra" in ebook con Lettere Animate, "Mississippi" cartaceo con CellarDoor e "Appena Prima Dell'Alba" cartaceo con Eden Editori) nonché alcuni racconti.

Nessun commento:

Posta un commento